Tante panchine traballano in A

Eh no, non ci facciamo mancare nulla in questa serie A. Se il primo allenatore è saltato, se la curva litiga con il capitano Icardi, se il primo direttore sportivo ha abbandonato la barca, ci sono altri allenatori che ballano, pardon traballano. In casa Inter, De Boer è alla prova del nove. Inutile girarci intorno la gara di Europa League può essere lo sparti acque per l’olandese. I numeri sono tragici, numeri di una possibile crisi. Salvarsi prima che la barca affondi del tutto. 5 le sconfitte stagionali su 10 gare, 9 le partite in cui ha subito gol. Se poi oltre al ko in Europa League dovesse arrivare anche quello con l’atalanta, la Suning rivedrà le scelte prese solo qualche mese fa. Spostandoci di 300 km circa, a Firenze la sensazione è che Sousa abbia la fiducia a tempo. Lo smalto dello scorso anno pare smarrito, e se fino a qualche settimana fa si pensava che la sosta potesse servire, al ritorno in campo la Viola è rimasta la stessa spenta e priva di mordente. Il portoghese brillante dello scorso anno si è trasformato in eterno insoddisfatto, con una panchina sempre più in bilico.  Avere un punto solo in classifica non aiuta di certo Nicola e il suo crotone, nonostante la società in questo caso si schieri con il tecnico nonostante i risultati deludenti. Probabilmente consci di non avergli consegnato una squadra da classifica diversa. A Genova sponda Samp, in piena rivoluzione, in arrivo Pradè con ds, Giampaolo rischia. Samp Genoa, risulta non solo un derby, ma una gara che potrà far saltare già il banco, quello doriano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.