Si balla sulle punte

Tutti insieme non potrebbero starci ma sarebbero il top della gamma per tanti allenatori. Poliedriche sfumature di talento ma stesso coefficiente di efficacia perché anche se da solo non è sufficiente, quando c’è, il talento, garantisce acuti di qualità che bastano e avanzano per realizzare gol e regalare magie. In modo diverso, totalmente diverso, ma in area di rigore sanno come si fa: Kalinic e Gabbiadini, Jovetic e Zaza, il poker di punte protagoniste sul mercato. Adesso, è il loro momento. L’idea è quella di uno scambio, tra Fiorentina e Napoli. Io ti do Kalinic, tu mi dai Gabbiadini. Niente “celo manca”, scambio da fare per completare la collezione. E fare contenti un po’ tutti. A partire da Sarri che avrebbe per il Napoli il referente d’attacco desiderato e cercato, più boa d’area di rigore che manovratore al limite. Con Gabbiadini potenziale viola, per prendersi definitivamente quella fiducia che in realtà a Napoli non ha avuto. Soldi e Gabbiadini, palla adesso alla Fiorentina. Napoli che aspetta, sonda ancora Tevez e valuta l’evolversi delle cose. Un domino imprevedibile, da qui alla fine sarà sempre così. Per questo Zaza aspetta e non accetta ancora il West Ham. Spara alto e chiede tanto ma lui è un top player per l’allenatore degli Hammers, Bilic. In cuor di Zaza, magari, la volontà di rimanere in Italia e sfidare il destino impostogli da quello che adesso è un suo compagno, Higuain, ma che potrebbe diventare il fantasma cui succedere in caso di passaggio al Napoli. E poi c’è Jovetic, che ai partenopei era stato accostato ma che adesso cerca spazio fuori dall’Inter. Parla di sicura permanenza in nerazzurro, l’agente del montenegrino, Ramadani. Ma a certe bugie di mercato ci siamo abituati. Perché Jojo, talento cristallino a parte, è altro rispetto al prototipo dell’attaccante secondo De Boer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.