Sassuolo-Milan: precedenti e statistiche

Sassuolo-Milan: precedenti e statistiche

Milan e Sassuolo sono due società e squadre calcistiche italiane. Milan e Sassuolo si sono sfidate in un numero esiguo di occasioni, poiché la formazione emiliana è entrata a far parte della massima serie italiana di calcio solo di recente, nell’annata 2013/14. Al contrario, la squadra meneghina milita ai vertici del calcio nostrano dall’anno della sua fondazione, il 1899, ed è uno dei club più titolati d’Italia. Nonostante la grande diversità che caratterizza la storia sportiva dei due club, uno militante solo nei campionati di massima serie, l’altro principalmente nei tornei minori, le sfide tra Milan e Sassuolo non mancano di regalare colpi di scena, grandi emozioni e risultati difficili da prevedere.

Milan – Sassuolo: i precedenti in campo

Milan e Sassuolo si sono affrontate sia sui campi della massima serie, sia in occasione dei tornei di Coppa Italia. Che si giochi sul campo del Meazza di Milano o su quello del Mapei Stadium di Reggio Emilia non importa, ogni sfida che vede coinvolte la formazione rossonera e quella neroverde regala al pubblico grandi colpi di scena e momenti di pura adrenalina.
Nelle sfide complessive tra Milan e Sassuolo, il bilancio delle vittorie si equivale. Nel campionato di Serie A 2015/16, la formazione emiliana ha dato prova di grande forza superando addirittura quella meneghina in classifica e totalizzando 61 punti contro i 57 dei rossoneri.
La prima partita tra Milan e Sassuolo in un torneo di Serie A viene disputata in occasione della diciannovesima giornata del campionato 2013/14. La cornice del match è lo stadio Mapei di Reggio Emilia: i primi 13 minuti di gioco vedono il Milan andare in vantaggio grazie alle reti di Robinho e Balotelli. Nei minuti successivi, gli spettatori sono testimoni di una rimonta incredibile da parte dei padroni di casa: il Sassuolo mette a segno un poker di gol realizzato da uno scatenato Berardi (15′, 28′, 41′ e 47′). Il finale della partita è ancora più intenso e vede il Milan centrare il gol del 4-3 con la rete di Montolivo che, a 4 minuti dal triplice fischio, riapre la partita. Il match termina 4 a 3 per il Sassuolo.
L’incontro successivo tra le due compagini avviene nella stagione seguente, in occasione del torneo di calcio di massima serie 2014/15. Contro ogni pronostico, la formazione emiliana si aggiudica sia il match di andata per 2 a 1 con reti di Sansone al ’28 e di Zaza al ’67, sia quello di ritorno, battendo il Milan per 3 a 2 in una partita travagliata grazie alla tripletta di Berardi che segna al 13′, al 31′ e al 77′. In quest’ultima occasione, la storia dell’anno precedente si ripete e il Mapei Stadium si trasforma in un scenario da incubo per il Milan: con una perentoria tripletta, lo scatenatissimo Berardi sancisce l’estromissione della formazione meneghina dall’Europa League. Inutili i gol dei rossoneri Bonaventura e Alex, il nervosismo della panchina del Milan arriva in campo e i rossoneri terminano la partita in 9, con Bonaventura e Suso espulsi e 4 ammoniti. Ancora una volta, il Sassuolo si conferma la bestia nera del Milan e mette in fila tre vittorie in quattro incontri di campionato contro la
formazione rossonera.
Nel campionato di Serie A successivo (2015/16), la situazione tra i due club è piuttosto equilibrata: i rossoneri riescono ad aggiudicarsi la vittoria del match di andata per 2-1 ma la spuntano solo negli ultimi 4 minuti della gara. Nonostante la superiorità numerica dei rossoneri, durata quasi un’ora, il Milan sembra in difficoltà risvegliandosi a pochi minuti dal triplice fischio grazie al gol del vantaggio messo a segno da Luiz Adriano su calcio d’angolo. La partita di ritorno viene vinta dai neroverdi per 2-0 e il Milan dice addio alla Champions League: il Sassuolo si porta in vantaggio nel primo tempo della gara con rete di Duncan al 26′ e raddoppio di Sansone nella ripresa. Pessime le prestazioni dei rossoneri che giocano attivamente per mezz’ora e spariscono dopo il primo gol degli emiliani. Il Milan torna a casa a testa bassa sia per il risultato, sia per la deludente performance.
Nell’ambito delle competizioni nazionali, le due squadre si sono affrontate nel torneo di Coppa Italia 2014/15: il Milan ha la meglio sul Sassuolo per 2 a 1 e conquista l’accesso ai quarti di finale grazie ai gol di Pazzini e De Jong. L’avvio della partita è sottotono, il Milan agisce lentamente ma senza regalare grandi emozioni. Dopo 30 minuti di gara, i rossoneri trovano il gol del vantaggio al 38′ con Pazzini che sblocca la partita deviando di sinistro su passaggio di Cerci. Nella ripresa, un Sassuolo molto più vivace rientra in campo e trova subito il gol del pareggio su calcio di rigore: fallo di Zapata in area su Pavoletti, segna dal dischetto Sansone. Il gol del vantaggio rossonero arriva a pochi minuti dai tempi supplementari: calcio d’angolo battuto da Montolivo per El Shaarawy, ma è De Jong ad andare a segno sulla respinta di una traversa colpita da Poli, regalando al Milan il gol della vittoria e la conseguente qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia.
I calciatori che hanno vestito sia la maglia del Milan che quella del Sassuolo non sono molti, ma tra questi citiamo il centrocampista Andrea Poli, in forze presso il Sassuolo nell’annata 2008/09 e presso il Milan dal 2013. Nell’ultimo match Milan – Sassuolo, il centrocampista Poli ha toccato quota tre reti con la maglia rossonera.
Un altro nome condiviso da Milan e Sassuolo è quello del difensore Francesco Acerbi, nelle fila rossonere nell’edizione 2012/13, per poi passare in quelle neroverdi dal 2013 in poi dopo una breve parentesi presso il Chievo.
Un altro ex di Milan e Sassuolo è il portiere Michael Agazzi, in forze nel Sassuolo nell’edizione 2006/07 e nel Milan nell’annata 2014/15.
Per quanto riguarda gli allenatori, ha diretto entrambe le squadre il tecnico Massimiliano Allegri, guida della panchina neroverde nel 2007/08 e di quella rossonera dal 2010 al 2014.
Nell’archivio delle partite disputate tra Milan e Sassuolo, non vi sono pareggi ma 4 vittorie per ciascuna formazione.
Dal bilancio delle partite che Milan e Sassuolo hanno disputato tra il 2014 e il 2016, emerge una situazione di assoluta parità: 4 vittorie per i rossoneri, 4 per i neroverdi e nessun pareggio.
Il Milan di Montella è ancora alla ricerca della prima rete nei primi 30′ di gara, mentre, al contrario, nessuno ha mai ha centrato più gol del Sassuolo in questo arco di tempo.
Vincenzo Montella ed Eusebio Di Francesco sono ex compagni di squadra alla Roma. In più, i due allenatori sono co-proprietari di un negozio di abbigliamento ad Empoli. Il legame che unisce i due tecnici va oltre la mera collaborazione professionale, sembra infatti che i due siano molto amici e legati da affetto reciproco.
Fonte: Megascommesse.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.