Napoli, ecco Zielinski

Mercato all’inizio e cantiere aperto in casa Napoli, che per la prossima stagione sta studiando ed effettuando col passare dei giorni le mosse giuste per proseguire sulla scia di una stagione positiva e a tratti persino esaltante. Dopo l’acquisto di Tonelli dall’Empoli, tassello importante per rafforzare il reparto arretrato dei partenopei, il mercato degli azzurri non ha nessuna intenzione di fermarsi. Anzi, nelle ultime ore si sono mosse notevolmente le acque anche per Piotr Zielinski, centrocampista polacco di proprietà dell’Udinese con il quale Maurizio Sarri ha già lavorato ai tempi dell’Empoli. Secondo le ultime voci ai friulani andranno 15 milioni di euro più il cartellino di Zuniga, che probabilmente verrà poi girato al Watford di Mazzarri, club di proprietà della famiglia Pozzo. Dopo Hysaj, Valdifiori e Tonelli quindi, Sarri ritroverà di fatto un’altra pedina del suo Empoli allenato due stagioni fa, ovvero quel Zielinski che il tecnico partenopeo aveva individuato come pezzo perfetto da incastrare negli ingranaggi del gioco partenopeo. Il polacco infatti, ottimo negli inserimenti senza palla, agirà da mezz’ala nel 4-3-3 degli azzurri e può essere visto come un ottimo acquisto anche in ottica futura, dato che la sua carta d’identità racconta di un giocatore di soli 22 anni. La trattativa per portare il polacco al Napoli ha visto l’accelerata decisiva a seguito della brusca frenata per portare in azzurro Vecino ed Herrera, due giocatori definiti molto utili da Sarri, ma per i quali per ora non sembrano ancora esserci i presupposti giusti per vederli l’anno prossimo tra le fila partenopee. Intanto dal ritiro del Belgio arrivano parole d’amore da parte di Dries Mertens, che nonostante le diverse panchine nell’ultima stagione, ha parlato del suo futuro che vede ancora all’ombra del Vesuvio. Due anni di contratto legano il talento belga ai partenopei ed è forse anche per questo motivo che Mertens non ha nessuna intenzione di cambiare dimora in questa sessione di mercato. Sicuro quindi di restare il belga, come è sicuro che anche il Pipita Higuain non si muoverà da Napoli firmando presto il rinnovo di contratto e facendo così felici i tifosi partenopei. Del resto, l’unione ha sempre fatto la forza e un Napoli unito, compatto e con qualche ritocco in più rispetto al già ottimo organico della stagione appena terminata sembra essere il miglior progetto per puntare sempre più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.