Milan, idea Immobile

Fininvest-Galatioto, giornate di vertitci. Le riunioni continueranno per il resto della settimana, indicazioni importanti per un Berlusconi che, una volta terminata la riabilitazione post-operatoria, dovrà assumersi la responsabilità di decidere definitivamente le sorti future del Milan.

Il focus di Galliani, nonostante le mani legate, è sempre sul mercato. Spunti importanti dall’esordio della nazionale giungono da Ciro Immobile. Cartellino di proprietà del Siviglia che chiede 11 milioni di euro al Torino per il riscatto del giocatore. Cairo non sembra convinto, la sensazione è che l’amministratore delegato rossonero tenterà un sondaggio sull’attaccante.

Altro nome nuovo è quello di Martin Caceres, De Sciglio, desiderato da numerosi club potrebbe essere in partenza, e il posto lasciato libero dal terzino diverrebbe disponibile per l’uruguaiano. Da battere la forte concorrenza italiana di Inter, Napoli, Roma e Fiorentina. La richiesta di ingaggio è alta: 2,5 milioni di euro netti l’anno, spesa comunque affrontabile da un Milan che si libererà degli ingaggi di Alex e Mexes, 4 milioni in tutto.

Sempre valide le piste che portano a Gabbiadini e Saponara. Discorso ancora non approfondito con gli agenti dei giocatori e i rispettivi club, ma al termine delle trattative societarie il calciomercato in Via Aldo Rossi potrà spiccare il volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.