L’Italia gioisce con Eder nel finale, 1-0 alla Svezia, siamo agli ottavi!

de sciglioNella seconda uscita ad Euro2016, l’Italia contro la Svezia in quel di Tolosa rimedia tre punti che valgono l’aritmetica ed anticipata qualificazione agli ottavi grazie alla rete siglata da Eder solo all’88’. È una Nazionale tutto cuore quella di Conte che supera Ibrahimovic e compagni di misura in un match non proprio affascinante.

Il primo tempo vede la prima iniziativa azzurra al 10’, quando a provarci è Florenzi che trova la parata di Isaksson. Al 17’ è il turno della Svezia che ci prova prima con Kallstrom su assist di Ibrahimovic ed immediatamente dopo con Olsson, di qua è la Svezia a sembrare più propositiva nonostante qualche scorribanda italiana. Conte sbraita, decisamente insoddisfatto dell’atteggiamento azzurro, così i suoi cercano iniziative coi lanci lunghi che vengono puntualmente allontanati dagli scandinavi. Al 42’ Kallstrom pesca in area Ibra, Bonucci e Chiellini lo fermano come possono al 42’. Al 45’ arriva senza recupero il duplice fischio che spedisce le due nazionali negli spogliatoi dopo un primo tempo non proprio entusiasmante.

Al rientro in campo l’Italia sembra aver ritrovato determinazione ed iniziativa, la Svezia però non s’intimorisce e continua a creare insidie. Le galoppate di Florenzi sulla fascia sinistra creano diversi grattacapi alla difesa scandinava ma senza riuscire a sbloccare il risultato, così mister Conte inizia a ricorrere ad una serie di cambi. All’82’ gli italiani sfiorano il gol quando un cross dalla sinistra di Giaccherini viene colpito di testa da Parolo che centra in pieno la traversa a ridosso dell’incrocio dei pali, proprio laddove Isaksson difficilmente ci sarebbe potuto arrivare. All’88’ Chiellini rimette lungo con le mani dal fallo laterale, la palla viene prolungata da Zaza per Eder, quest’ultimo si accentra e lascia partire un gran destro sul secondo palo che non lascia scampo ad Isaksson, 1-0. Gli azzurri acquistano pericolosità e sfiorano il raddoppio un minuto più tardi con Candreva che trova la provvidenziale parata dell’estremo difensore svedese. Dopo 3’ di recupero finalmente frizzanti e divertenti arriva il triplice fischio di Kassai che premia un’Italia non proprio bella ma meritevole per averci creduto sempre, sacrificandosi e sfruttando al meglio gli episodi. Svezia anch’essa deludente, forse troppo Ibra-dipendente.

Girone E dunque che vede l’Italia in alto ed a punteggio pieno dopo due gare, sei punti che fanno accedere gli azzurri aritmeticamente agli ottavi di finale. Dopo la partita entusiasmante col Belgio e questa vittoria brutta con la Svezia, l’Italia trova finalmente il suo top player, è il cuore!

 

ITALIA-SVEZIA 1-0
ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonicci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi (29′ st Thiago Motta), Giaccherini, Florenzi (40′ st Sturaro); Pellé (15′ st Zaza), Eder. A disp. Sirigu, Marchetti, Ogbonna, De Sciglio, Darmian,  El Shaarawy,  Bernardeschi, Insigne, Immobile. All. Conte
SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Lindelof, Johansson, Granqvist, Olsson; S. Larsson, Ekdal (34′ st Lewicki), Kallstrom, Forsberg (34′ st Durmaz); Ibrahimovic, Guidetti (40′ st Berg). A disp.: Olsen, Carlgren, Jansson, Augustinsson, Hiljemark, Wernbloom, Zengin, Kujovic. All. Hamren
ARBITRO: Kassai (Ung)
MARCATORI: 43′ st Eder (I)
AMMONITI: De Rossi, Buffon  (I), Olsson (S)
ESPULSI: –

 

ANGELO PETRUCCI – @APetruz13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.