Joao Moutinho

LAZIO, SI PENSA AL DOPO BIGLIA-KEITA. SPUNTA JOAO MOUTINHO

La stagione appena conclusa ha visto tra le principali protagoniste la Lazio di Simone Inzaghi, grazie alla qualificazione all’Europa League e un rendimento davvero notevole.

Ovviamente, l’obiettivo è quello di fare altrettanto bene il prossimo anno, anche se la situazione si è già complicata più del previsto, con i rinnovi che stentano ad arrivare e gli elementi più pregiati che hanno espresso la volontà di proseguire altrove la loro carriera.

Lucas Biglia e Keita Baldé sono indubbiamente due degli artefici della cavalcata biancoceleste, e per questo motivo sono finiti da tempo nel mirino di alcune big, Juventus e Milan su tutte.

Le loro situazioni sono ancora da chiarire, ma è praticamente certo che Simone Inzaghi non potrà disporre del loro apporto durante la prossima stagione.

Ecco che si elaborano le strategie di mercato per rimpiazzare Biglia e Keita, e di sicuro le alternative non mancano. De Roon del Middlesbrough è una delle priorità della dirigenza biancoceleste. Piace da tempo e nell’ultima annata si è messo in mostra in Premier League, come punto fisso a centrocampo e totalizzando 35 presenze e 5 reti. Non arriverà con un prestito oneroso, dato che l’unica soluzione è il trasferimento a titolo definitivo, per una cifra di poco superiore ai 10 milioni di euro.

Dopo che Klaassen è sbarcato a Liverpool, sponda Everton, ha preso forma negli ultimi giorni la suggestione Joao Moutinho. La volontà del presidente biancoceleste è di sostituire Biglia con un botto di mercato, e la situazione del portoghese sembra perfetta. 30 anni di età e contratto in scadenza il prossimo anno, ma lo scoglio ingaggio potrebbe far saltare la trattativa anzitempo.

Rimpiazzare Keita Balde non sarà semplice e qui di alternative ce ne sono parecchie, con due colpi che sembrano avere più appeal di altri. La strada per arrivare al Papu Gomez potrebbe essere facilitata dal riscatto di Berisha, fissato a 5 milioni di euro. Questa somma, alla quale Lotito aggiungerebbe 7/8 milioni, rappresenta l’offerta per il capitano della Dea, anche se a Bergamo ne pretendono 15 e lo stesso giocatore vorrebbe giocare la Champions, come per dire che a parità di competizione, rimarrebbe ben volentieri all’Atalanta.

Fabio Borini ha manifestato la volontà di tornare in Italia, dove si augura di trovare un progetto serio che possa dare continuità alla sua carriera, qualcosa che stando alle sue parole non è mai avvenuto. Il prezzo è contenuto e il DS Igli Tare si è già impegnato in passato per portarlo a Formello, probabilmente questa sarà la volta buona.

Nel frattempo, i biancocelesti fanno sul serio per Silvan Widmer, con un’offerta da circa 8 milioni di euro, comprensiva di bonus legati alle presenze. Alzando di poco la cifra proposta, l’affare dovrebbe andare in porto.

È una corsa contro il tempo in casa Lazio, per tutelarsi di fronte a diverse partenze a dir poco illustri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *