Inter, bisogna agire sul mercato

Soldi freschi e reali. Finalmente, i tifosi dell’Inter possono tirare un sospiro di sollievo. Nessuno aveva pensato che realmente la trattativa con la Suning potesse saltare, ma dal 6 giugno a qualche giorno fa l’entusiasmo sembrava scemare, e qualcuno ipotizzava anche uno slittamento del closing societario. Ora con i 242 mln immessi, oltre al pagamento delle quote di acquisizione che erano di Thohir si può pensare in grande, per rendere grande l’Inter. Il 28 giugno resterà una data storica per i nerazzurri. Per renderla però perfetta bisogna mettere in pratica tutte le belle parole che i nuovi proprietari uniti a tutto il cda in queste ore hanno professato. Tornare a dominare in Italia, vincere l’Europa League e tornare a disputare la famigerata Champions League. Tutto inevitabilmente passa dal mercato, dai tanti nomi che in questo momento stanno ruotando intorno al mercato che Ausilio con fatica sta portando avanti. Dopo la fase dei parametri zero adesso bisogna chiudere mettendo sul piatto diversi milioni. Berardi, Candreva, Yaya Tourè e Gabriel Jesus, non arriveranno tutti sia chiaro. L’ivoriano lo vorrebbe Mancini, il brasiliano la società che vede nel giovane del Palmeiras una gallina dalle uova d’oro. Le differenti carte di identità farebbero propendere verso il brasiliano ma in questo senso potrebbe esserci un vero e proprio braccio di ferro tra società e allenatore. Per Candreva bisogna attendere la fine dell’Europeo mentre per Berardi si continua a lavorare sperando che lo stesso convinca la società emiliana a disdire la stretta di mano fatta con la Juventus con un’offerta dei nerazzurri vicini ai 25mln.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.