kalinic

FUTURO KALINIC, C’E’ ATTESA PER L’INCONTRO COL MILAN

Lui è quello che a gennaio aveva rifiutato i milioni cinesi, lui è quello che con 15 gol in campionato aveva tenuto accesa la fiammella europea prima che ogni sogno di gloria tramontasse. Lui, Nikola Kalinic, è quello da cui ora la Viola è pronta a separarsi per molto meno dei soldi che sarebbero arrivati dall’Oriente, ma in nome di un nuovo corso che – nell’ottica di Stefano Pioli – deve essere fondato solo su calciatori pienamente convinti del progetto. E l’attaccante croato, al di là della dimostrazione d’amore verso Firenze di qualche mese fa – ora ha visto il proprio entusiasmo raffreddarsi notevolmente. Colpa di un ambiente in perenne discordia sul fronte tifoseria\società; colpa anche dei risultati deludenti, con la Fiorentina fuori dall’Europa e squadre più ambiziose che proprio su Kalinic hanno posato gli occhi. L’incontro delle prossime ore fra Corvino e i dirigenti del Milan dirà di più, perché al momento è quella la destinazione più probabile: e, lungi da considerare il proprio bomber un peso, i Della Valle sanno anche che questo è il periodo buono per monetizzare dalla sua cessione. L’allenatore dei rossoneri è Vincenzo Montella che stravede per lui pur non avendolo incrociato nel percorso in Toscana; ma soprattutto in via Aldo Rossi, oggi come oggi, hanno allargato i cordoni della borsa e c’è denaro sonante che viene continuamente investito sul mercato. L’ultimo ostacolo è la forbice tra domanda e offerta: la Fiorentina chiede non meno di 30 milioni, il Milan per ora è disposto a superare di poco i 20, pur sapendo di poter arrivare fino ai 25. Cifra che potrebbe accontentare tutti, compreso il croato che a gennaio era innamorato di Firenze, e ora ha le valigie in mano. E che sa, in ogni, caso, che a un eventuale tramonto di questa trattativa, ne seguirebbero subito delle altre, poiché tra Premier League e Bundesliga gli estimatori non mancano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *