di biagio

EUROPEI UNDER 21, PER L’ITALIA ADESSO E’ DURA

“Non tutto è compromesso, ma questa sconfitta ci complica la vita”. L’ammissione del ct Gigi Di Biagio, se non sa di resa, quantomeno ci si avvicina. Male l’under 21 agli Europei, battuta 3-1 da una Repubblica Ceca che sfrutta un errore di Rugani per andare in vantaggio nel primo tempo e, dopo aver subito il pari di Berardi, ringrazia lo scarso cinismo di Petagna, e colpisce altre due volte, rovinando – a tre giorni di distanza – il positivo debutto degli Azzurrini con la Danimarca. Ora per l’Italia è davvero dura, perché nemmeno battere la Germania capolista darà la certezza del primo posto né di essere la migliore seconda. Bisognerà munirsi di calcolatrice, ma prima analizzare i motivi di un ko che rischia di essere fatale, in un torneo di breve durata. C’è chi dice che le voci di mercato sui vari Conti, Bernardeschi o Donnarumma, abbia distratto l’ambiente, ma è anche vero che restano molti dubbi tecnico\tattici su una squadra contratta e incapace di esprimere l’indubbia quantità di talento presente nella rosa. Certo poi gli addetti ai lavori dovranno fare ammenda se, in caso di eliminazione anticipata, qualcuno farà notare loro che all’under 21 più forte di sempre – come era stata battezzata quella di Gigi Di Biagio – non serviva certo una tale pressione, visto che quelle passate non erano poi così male…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *